rete irrigua

Piccola carta dei fiumi di Basilicata

Tutto il territorio irriguo consortile risulta servito da reti tubate con una pressione minima di due atmosfere.
Le caratteristiche comuni ad ogni schema irriguo sono:
- la parzializzazione della superficie effettivamente da irrigare riferita mediamente al 70%-80% di quella attrezzata;
- la dotazione specifica per ettaro attrezzato e irrigabile di circa 5.000 mc. stagionali, per una portata media giornaliera in luglio e agosto di 0,4 l/sec. per Ha;
- il modulo all'idrante di 10 l/sec.;
- l'ala piovana non maggiore di m. 200 nelle proprietà medio grandi;
- un idrante al confine di due o più piccole proprietà;
- l'esercizio "a domanda".
Nei grandi schemi, dalle relative fonti, si dipartono le condotte adduttrici e da queste quelle per l'adduzione alle vasche di accumulo, le cui capacità risultano rapportate ad un accumulo giornaliero della portata continua di 12 ore.
Ogni singola proprietà è raggiunta dalla rete di distribuzione, che si diparte dalle vasche fino ai singoli settori o distretti, suddivisi a loro volta in reparti e comizi.
Nell'ambito dello schema di Monte Cotugno, 8.504 ettari sono serviti mediante sollevamento di 6 impianti con potenza installata di 5.720 KW.
Lo schema Agri è servito interamente a gravità.
Lo schema Bradano risulta complessivamente così organizzato:
- Aree servite a gravità: Ha 3.230
- Aree con sollevamento Ha: 8.401
- 9 impianti di sollevamento con una complessiva potenza di 1.394 KW.
Nello schema Agri Minore la superficie a sollevamento è di Ha 714, servita da 3 impianti con una potenza di 700 KW.
Lo schema Sarmento è interamente a sollevamento.
Nello schema Medio Basento le aree a sollevamento sono di Ha 310, serviti da 2 impianti della potenza complessiva di KW. 168.
Nello schema Basentello, 81 ettari delle aree in esercizio sono serviti da un impianto di sollevamento della potenza di 225 KW.
Inoltre, rimangono in esercizio numerosi impianti di sollevamento del vecchio schema Bradano-Agri-Sinni e altri impianti realizzati negli ultimi anni per far fronte a particolari situazioni di emergenza.
Ad integrazione dei fabbisogni dello schema Monte Cotugno sono attivi:
- 4 impianti con una potenza installata di 2.343 KW, che trasferiscono acqua dallo schema Agri
- un impianto della potenza di 550 KW, per il trasferimento dell’acqua dallo schema Bradano.
Infine, ad integrazione dello schema Agri, risultano funzionanti 20 pozzi nell'alveo del fiume Sinni, con una potenza dei relativi sollevamenti di 2.040 KW, 20 pozzi nell'alveo del fiume Agri, con una potenza di sollevamento di 800 KW e 2 impianti di sollevamento delle fluenze del fiume Basento con una potenza installata di 3.120 KW.

Link Esterni

ANBI
Coldiretti
Cia
Confagricoltura
Copagri
Regione Basilicata
Portale Basilicata Agricoltura
INEA

In evidenza

Ultimo aggiornamento:
30-Ott-2018 15:43